Stu Nicholls | CSSplay | Professional series #1
 
 
 
 
 
 
 

 

 Che Forte!

Immagini e sogni dell’arte di strada

 

12-13-14 Giugno 2015 - Spettacoli open air dalle 20.30 alle 24.00 

 

Forte dei Marmi (LU)  - SITO WEB: www.myfortedeimarmi.it

 

 

Si chiamerà “Che Forte” il primo Festival di artisti di strada che Forte dei Marmi ospiterà il 12-13 e 14 giugno con spettacoli open air dalle 20.30 alle 24.00. Un evento importante, per il quale l’amministrazione comunale si è avvalsa della qualificata professionalità di Terzostudio Progetti per lo spettacolo. “L’intento - spiega i presidente del consiglio comunale Simone Tonini - è quello di favorire la destagionalizzazione, concentrando eventi di spessore al di fuori del periodo clou della stagione turistica, cercando di attirare i visitatori sul territorio. Confidiamo nella collaborazione di tutte le categorie economiche per questa iniziativa, che così organizzata si presenta a Forte dei Marmi per la prima volta, ma che in un piccolo assaggio a Natale ha avuto un grande successo”. Numerosi ed eterogenei gli artisti che si esibiranno nel cuore del paese, con performance  adatte a tutti, grandi e piccoli. Diverse le location scelte per i vari spettacoli.ercantia

 

 

che FORTE!

Immagini e sogni dell’arte di strada

12, 13, 14 Giugno 2015 Forte dei Marmi (LU)

Spettacoli open air dalle 21.00 alle 23.40

 

Venerdì 12 giugno 2015

Itineranti

Ore 20.45 – 21.50 – 23.00

BadaBimBumBand - Wanna gonna show  dur.40 min.

 

Itineranti

Ore 21.00 – 22.00– 23.00

Piccola Carovana – Il Fauno dur.30 min.

 

Piazza Dante

Ore 21.50 – 22.50

Delikatessen Duo – Patatrac dur.35 min.

 

Piazza Garibaldi

Ore 21.15 – 22.15

Nicola Pesaresi – Pupazzerie dur. 35 min.

 

Via Mazzini

Ore 21.30 – 22.30

Teatro delle 12 lune – Puppurrì dur. 30 min.

 

Pineta Emilio Tarabella

Ore 22.15 – 23.10

Federico Pieri - Visioni d’Incanto dur. 35 min.

 

Piazza Navari

Ore 21.00 - 21.50 - 22.40 - 23.10

Pierpaolo Ugolini – Il ritorno di Paganini dur. 20 min.

 

 

Sabato 13 giugno 2015

Itineranti

Ore 20.45 – 21.50 – 23.00

Badabimbumband – Bandita dur. 40 min.

 

Itineranti

Ore 21.00 – 22.00– 23.00

Piccola Carovana – Ciko el Cicogno dur. 30 min.

 

Piazza Dante

Ore 21.50 – 22.50

Asante Kenya Acrobats  - Asante Kenya acrobatic show dur. 35 min.

 

Piazza Garibaldi

Ore 21.15 – 22.15

Compagnia dell’atto comico – E mele pe’ bambin dur. 35 min.

 

Via Mazzini

Ore 21.30 – 22.30

Lucia Osellieri – La casa degli Gnomi dur. 30 min.

 

Pineta Emilio Tarabella

Ore 22.15 – 23.10

Veronica Gonzalez – C’era due volte un piede dur. 35 min.

 

Piazza Navari

Ore 21.00 - 21.50 - 22.40 - 23.10

Pierpaolo Ugolini – Il ritorno di Paganini dur. 20 min.

 

 

Domenica 14 giugno 2015

 

Itineranti

Ore 20.45 – 21.50 – 23.00

Badabimbumband – Opus Band dur. 40 min.

 

Itineranti

Ore 21.00 – 22.00 – 23.00

Piccola Carovana – Gino lo struzzo dur. 30 min.

 

Via Mazzini

Ore 22.00 – 23.00

Compagnia dell’atto comico – Grimmanimal dur. 30 min.

 

Piazza Garibaldi

Ore 21.15 – 22.15

Terzostudio/Pietro Rasoti - Altolivello dur. 35 min.

 

Via Mazzini

Ore 21.30 – 22.30

Omis – Magic show dur. 30 min.

 

Pineta Emilio Tarabella

Ore 22.15 – 23.10

Appiccicaticci – Appiccicaticci Show dur. 35 min.

 

Piazza Navari

Ore 21.00 - 21.50 - 22.40 - 23.10

Pierpaolo Ugolini – Il ritorno di Paganini dur. 20 min.

 

 

 

che Forte!

Immagini e sogni dell’arte di strada

12, 13, 14 Giugno 2015 Forte dei Marmi (LU)

Spettacoli open air dalle 20.30 alle 24.00

 

SPETTACOLI UNO X UNO

 

Compagnie partecipanti: Appiccicaticci, Asante Kenya Acrobats, BadaBimBumBand, Compagnia dell’atto comico, Delikatessen Duo, Veronica Gonzalez, Omis, Lucia Osellieri, Nicola Pesaresi, Piccola Carovana, Federico Pieri, Teatro delle 12 lune, Terzostudio/Pietro Rasoti, Pierpaolo Ugolini

 

 

Appiccicaticci in “Appiccicaticci Show”

E’ uno spettacolo comico completamente improvvisato in continua evoluzione grazie all'apporto del pubblico e al delirio degli improvvis-attori, capaci di divenire nello stesso tempo attori, registi, scenografi, sceneggiatori e personaggi sempre nuovi. Partendo da una semplice Parola, che sarà il filo rosso di tutta la serata, gli Appiccicaticci inizieranno un'avventura incredibile che toccherà l'universo cinematografico, teatrale e musicale. Appiccicaticci show è uno spettacolo capace di allontanare le preoccupazioni quotidiane e lasciare per un attimo che l’allegria e la leggerezza scivolino dentro di noi eterni bambini, eterni adulti. dur. 35 min. Pineta Pizzo del Giannino, 14 giugno

 

 

Asante Kenya Acrobats  in “Asante Kenya acrobatic show”

La troupe acrobatica di Asante Kenya (dove “Asante” sta per “Grazie” in Swahili) è composta da 4 attori. Il loro spettacolo di animazione è di grande coinvolgimento e si rivolge ad un pubblico molto eterogeneo per i suoi contenuti semplici, per la sua facilità di comunicazione, per spettacolarità di corpi che saltano, ballano trasmettendo tutta la forza, l’energia di questi atleti-artisti africani. Le acrobazie sono quelle tipiche della tradizione africana che prevede piramidi umane, eccezionali salti con la corda, evoluzioni nell’aria e giochi con il fuoco.

dur. 35 min. Piazza Dante, 13 giugno

 

 

BadaBimBumBand in “Wanna gonna show”  

La colonna sonora è di quelle forti, i brani sono trascinanti, l’esecuzione ottima, la mescolanza dei generi originalissima dal folklore greco a quello finlandese, passando dal kletzmer, dalla tradizione bulgara a quella portoghese. E’ stato lo spettacolo conclusivo delle premiazioni all’EuropaCinema 2013 di Viareggio, il festival internazionale di cinema europeo, curato dal regista Daniele De Plano e il vincitore del premio del pubblico all’”Haizetara 2012”, concorso internazionale per street band, di Amorebieta nei Paesi Baschi, in Spagna.

dur. 40 min, itinerante 12 giugno

 

 

“Bandita”

Lo spettacolo di marching’ band che ha reinventato il modo di esibirsi delle band di strada. Senza sposare un genere musicale ma capace di suonare musica per tutte le orecchie. Ecco quindi il jazz, il dixieland, il funky, le marcette popolari e perfino uno spiazzante pezzo cantato a ‘cappella’ come fossero i maggianti del buon augurio. A renderli unici è anche la scelta dei costumi e la studiata coreografia: i musicisti ora scorrono in fila, ora si schierano a fronte, ora si incrociano, ora si nascondono e si disperdono tra la gente che applaude.. E pur di sedurre, talvolta, si spogliano. dur. 40 min, itinerante 13 giugno

 

“Opus Band”

Una inusuale confraternita di frati che giocano muovendosi come funamboli in equilibrio su un immaginario filo sospeso tra il sacro ed il profano, tra il rock ed i canti gregoriani, tra il medioevo e l'era dell'elettrofunk. Con grande capacità interpretativa i musicisti trasformano l’elevata perfezione della Toccata in RE minore di Bach inquinandola con la sregolatezza di James Brown. Un Canto gregoriano o una danza rinascimentale, improvvisamente, diventano rock mistico-trascendentale con citazioni dei Led Zeppelin. “Opus Band” è un sapiente connubio di musica e teatro di strada, un “viaggio saxofonico sulla via per il paradiso”. dur. 40 min, itinerante 14 giugno

 

 

Compagnia dell’atto comico in “E mele pe’ bambin”

I costumi settecenteschi e l’antico palco viaggiante, su cui la musica si fa spettacolo creano la magia delle vecchie orchestre nobili del sud Italia che, con la scomparsa dei Borboni, si sciolsero trasformandosi in compagnie di canto, ballo e musica popolare evocando non più i fasti della corte ma storie tragiche e allegre di vera vita vissuta. Uno spettacolo che farà ballare il pubblico fino allo sfinimento al ritmo sfrenato delle pizziche e delle tammurriate.

dur. 35 min. Piazza Garibaldi, 13 giugno

 

Grimmanimal”

E’ una piccola opera in musica e prosa. Il Dottor Satutto e i Musicanti di Brema si sfidano a colpi di storie, di gag e di melodie. Cinque storie, tratte dall’enorme patrimonio letterario dei Fratelli Grimm e trasformate in rima e amalgamate dagli attori-musicisti della compagnia mediante le sonorità e i ritmi della musica popolare del sud Italia. A fare da sfondo alla diatriba, una strana macchina teatrale composta da parti di vecchio mobilio e ingranaggi da cui fuoriescono continuamente e inaspettatamente oggetti, immagini, teatrini e persino una piccola e luminosa luna tascabile. dur. 30 min. Piazza Dante, 14 giugno

 

 

Delikatessen Duo in “Patatrac”

Due musicisti raccontano storie fantastiche, attraverso brani eseguiti con strumenti originali, costruiti con barattoli, bambù, padelle, imbuti, tubi, cucchiai… Gag comiche e demenziali si susseguono a canzoni, filastrocche, balletti sincronizzati e un valzer suonato e ballato con strumenti dietro la schiena fino ad arrivare al coinvolgimento del pubblico. dur. 35 min. Piazza Dante, 12 giugno

 

 

Veronica Gonzalez in “C’era due volta un piede”

L’artista ha due piedi speciali che si trasformano in buffi personaggi ogni volta che lei li porta verso il cielo. Uno capace di meravigliare e incuriosire chiunque, con una tecnica sorprendente in cui tutte le parti del corpo di Veronica si trasformano in personaggi vivi che interpretano storie musicali piene di umorismo ed ironia. Uno spettacolo che ha fatto sognare il pubblico di tutto il mondo perché adopera il linguaggio universale del gesto, della figura e della musica. Nel maggio 2014 ha partecipato su RaiUno alla trasmissione di Carlo Conti “Si può Fare” vincendo la puntata in coppia con Catherine Spaak. dur. 35 min. Pineta Pizzo del Giannino, 13 giugno

 

 

Omis in “Magic show”

Omis, del mago, butta tutto, o quasi, lascia solo la giacca ed il cappello, che passa dal cilindro alla bombetta. Manipolazioni, gag e improvvisazioni sono la chiave del suo tragi-magi-comico successo. Il suo modo di fare, a prima vista strampalato, la sua magia ridotta all’osso, fanno di lui un mago poliedrico ed impertinente che rende tutto divertente. La magia dell’impossibile mischiata alla comicità del gesto, ecco Omis. dur. 30 min. Via Mazzini, 14 giugno

 

 

Lucia Osellieri in “La casa degli Gnomi”

Vestita in modo buffo, Lucia si trascina in scena la Casa degli Gnomi, montata su ruote con le pale di un mulino a vento sulla facciata. La casa si anima ben presto della vivace presenza dei custodi dei tesori dei boschi. La storia e la casa divengono parallelamente una sorta di giocattolo/scatola che si apre, lasciandosi scoprire a poco a poco, permettendo ai bambini di curiosare nella vita quotidiana di questi personaggi, che spariscono e riappaiono in un felice gioco di scomposizioni. dur. 30 min. Via Mazzini, 13 giugno

 

 

 

Piccola Carovana in “ Il Fauno”

Animazione itinerante su trampoli tra mito e leggenda tra sacro e profano, il satiro racchiude in sé un'anima mite ed allegra in un corpo a metà tra uomo ed animale è il protettore di boschi e selve dai quali esce in rare occasioni come portavoce della natura stessa e delle creature che la vivono complici con lui di convincere in chiave ironica gli umani a ricevere e a loro volta, lasciare un impronta positiva. che unisce effetto scenico e complicità ironica con il pubblico, di un personaggio dei libri di fiabe e leggende. dur. 40 min, itinerante 12 giugno

 

 

 

“Ciko el Cicogno”

Dopo anni a chiederci il perché e il come sulla nostra esistenza, il segreto sarà svelato: sapremo finalmente chi ha influenzato il destino della nostra vita! Il comandante Roger, in sella al suo inseparabile amico El Cicogno (per gli amici Ciko,) dopo anni passati in volo sopra i cieli di tutto il mondo, scendono sulla terra per verificare se il lavoro da loro svolto finora sia stato ben fatto, e approfittare così dell’occasione per procacciarsi, a modo loro, futuri voli/bebè. Questa l’impresa, il viaggio di due personaggi pervasi da una vena di clownesca assurdità e sorretto dall’ingenua determinazione che stimola bambini (ed ex-bambini) a credere nei sogni. Dur. 30 min, Itinerante, 13 giugno

 

 

“Gino lo struzzo”

Avete mai avuto l'illusione che l'inanimato in realtà possa essere vivo? Questa sorprendente e incredibile sensazione è racchiusa in un curioso e simpatico animale, "Lo Struzzo", accompagnato dal suo fedele e inseparabile cavaliere che lo aiuta nel suo arduo scopo: dispensare armonia e buon umore con bacini e beccatine a volontà. La coppia interagisce con il pubblico, portando così un'atmosfera magica e di stupore, unica nel suo genere. Dur. 30 min, Itinerante, 14 giugno

 

 

Nicola Pesaresi in “Pupazzerie”

Un palco, un mago, e un pupazzo... e forse qualcuno a cui è abbracciato il pupazzo... Nicola è un ventriloquo ed anche un mago. Lo show ha il retrogusto del vecchio cabaret e dell’avanspettacolo con tanti e diversi personaggi, ed è ricchissimo di novità ed effetti originali. Amatissimo dai bambini ma adatto ad un pubblico di tutte le età. Con il personaggio del Ventriloquo, Nicola Pesaresi ha partecipato all'edizione 2012 di Italia's Got Talent con accesso alle semifinali, dove ha riscontrato un successo straordinario. dur. 35 min. Piazza Garibaldi, 12 giugno

 

 

 

Federico Pieri in “Visioni d’Incanto”

Uno spettacolo originale ed in continua evoluzione, uno show in cui personaggi, storie ed azioni vengono rappresentate con tecniche teatrali diverse ed innovative, la magia comica dell’uomo forzuto nel pallone del diametro di 180 cm, il close up videoproiettato sullo schermo, il teatro delle ombre e il racconto con la sabbia modellata a vista. Uno spettacolo che lascia il sorriso e fa emozionare, adatto ad un pubblico di tutte le età e di tutto il mondo.

Il video dello spettacolo è in fase di costruzione. dur. 35 min. Pineta Pizzo del Giannino, 12 giugno

 

 

Teatro delle 12 lune in “Puppurrì”

Uno spettacolo in cui la musica fa da filo conduttore, colonna sonora sulla quale si muovono personaggi buffi e malinconici. Pupazzi e burattini si avvicendano in un susseguirsi di sketch dal ritmo coinvolgente, papere e puzzole che si esibiscono in virtuosismi canori, Pulcinella che, dopo aver cresciuto innaffiandolo amorevolmente uno splendido girasole, si addormenta sulla luna, bruchi che si trasformano in farfalle e volano via. Puppurri è divertente e poetico, l’ideale per grandi e piccoli spettatori.

dur. 30 min. Via Mazzini, 12 giugno

 

Terzostudio/Pietro Rasoti in “Altolivello”

“Alto livello”, unico spettacolo di trasformismo su trampoli, di grande impatto visivo e contenitore di tanti sketch comici. Uno spettacolo senza parole tutto improntato al fascino della figurazione, riscuote un grandissimo successo ovunque venga programmato (ha rappresentato l’Italia al festival di Shizouka in Giappone). Un teatro di figura nuovo ed originale dove viene presentata una galleria di suggestivi personaggi umani o animali. Aladino sul tappeto volante, il nano-funambolo, tutti realizzati con semplici trucchi basati sul prolungamento (o meglio, la deformazione) degli arti. Indimenticabile la metamorfosi ‘a vista’ del bruco che diventa farfalla. Oltre alla suggestione delle figure è molto efficace anche la velocità della trasformazione. dur. 30 min. Piazza Garibaldi, 14 giugno

 

 

Pierpaolo Ugolini in “Il ritorno di Paganini”

Un frac nero, il cappello lungo e cilindrico, una melodia ora struggente, ora capricciosa, ora diabolica, ora romantica… Ecco il fantasma di Paganini, che attraverso il violino e la bravura di Pierpaolo Ugolini, ritorna a vivere. Un viaggio nel 1800, un omaggio a quei brani che resero celebre per sempre e in tutto il mondo Niccolò Paganini, grande virtuoso del violino, paragonato ad una cometa che attraversò tutta l’Europa destando meraviglia e sconcerto tra i più illustri compositori, ma anche tra i più umili. Pierpaolo Ugolini, erede della scuola paganiniana di Genova, allievo del Maestro Giuseppe Gaccetta, è virtuoso del violino, concertista solista, compositore e violinista improvvisatore. dur. 20  min. Pontile, 12, 13, 14 giugno

 

ALICE MASONI

ALESSANDRO GIGLI

TERZOSTUDIO PROGETTI PER LO SPETTACOLO

 

 

 
 
 
 

  Terzostudio srl Progetti per lo spettacolo - Via della gioventù, 3 - 56024 Ponte a Egola (PI) - P.I. 01945720504