Stu Nicholls | CSSplay | Professional series #1
 
 
 
 
 
 
 

 

 La Luna Ŕ azzurra

35░ Edizione. Festival Internazionale del Teatro di Figura

San Miniato (PI) 29 - 30 Giugno e 1 Luglio 2018

Scarica il programma 2018

 

 

 

LA LUNA E’ AZZURRA

35░ Festival Internazionale del Teatro di Figura

San Miniato (PI) 29, 30 giugno e 1 luglio 2018

www.terzostudio.it

 

Compagnie Partecipanti: Arts&Crafts, Biliku, Buling Circus, Ch¨mbalaCach¨mbala (Guatemala), Compagnia Claudio e Consuelo, KabarÚ P˙pala Marionetas (Germania), Adrian Kaye (Regno Unito), Catin Nardi Marionette (Brasile), Raspanti & Valenti, Terzostudio, Terzostudio/All'InCirco, Terzostudio/Veronica Gonzalez (Argentina), Terzostudio/Ludos, Terzostudio e Orchestra Modigliani, Terzostudio/Teatro delle 12 Lune, Tobia Circus

 

 

Venerdý 29 Giugno 2018

 

dalle ore 20.00 – Piazza del popolo

Mercanto dell’artigianato

 

dalle ore 21.00 - Via IV Novembre

“Gioca La piazza” - animazione con giochi di legno dur. 3h

 

dalle ore 21.00 - Via IV Novembre itineranti

Incontri ravvicinati con il mago

 

dalle ore 21.00 Loggiati di San Domenico (parte alta)

Chumbala Cachumbala (Guatemala) in “Teatri in miniatura” per un solo spettatore

 

ore 21.15  - Piazza del Popolo

KabarÚ P˙pala Marionetas (Germania) in “Il Lupo Minski e I suoi amici”

 

ore 21.15 - Piazza del Seminario (palco)

Catin Nardi Marionette (Brasile) in “Pocket Show”

 

Ore 22,00 – Loggiati di San Domenico (parte sottostante)

Tobia Circus in “Equlibrium tremens”

 

ore 22.10 - Piazza del Duomo

Terzostudio e Orchestra Modigliani in “Il carnevale degli animali” dur. 45’

 

ore 22.20 - Piazza del Seminario (palco)

Catin Nardi Marionette (Brasile) in “Pocket Show”

 

ore 22.20 - Piazza del Popolo

KabarÚ P˙pala Marionetas (Germania) in “Il Lupo Minski e I suoi amici”

 

ore 23.10 - Piazza del Seminario (scalinate)

Raspanti & Valenti in “Marionette Blues” dur. 30’

 

Ore 23,10 – Loggiati di San Domenico (parte sottostante)

Tobia Circus in “Equlibrium tremens”

 

 

Sabato 30 Giugno 2018

 

dalle ore 19.00 – Piazza del popolo

Mercanto dell’artigianato

 

dalle ore 21.00 - Via IV Novembre “Gioca La piazza” - animazione con giochi di legno dur. 3h

 

dalle ore 21.00 - Via IV Novembre itineranti

Claudio e Consuelo – “La cucina errante”

 

dalle ore 21.00 Loggiati di San Domenico (parte alta)

Chumbala Cachumbala (Guatemala) in “Teatri in miniatura” per un solo spettatore

 

ore 21.15  - Piazza del Popolo

Catin Nardi Marionette (Brasile) in “Pocket Show”

 

ore 21.15 - Piazza del Seminario (palco)

KabarÚ P˙pala Marionetas (Germania) in “Il Lupo Minski e I suoi amici”

 

Ore 21,40 – Loggia del fondo – itineranti

Naturalmentecrescendo in “Smarti Circus” (40’)

 

 

Ore 22,00 – Loggiati di San Domenico (parte sottostante)

Terzostudio/All’incirco . “Fil di ferro – puppet Show” (30’)

 

ore 22.10 - Piazza del Duomo

Terzostudio  “Cucina in punta di Piedi” con Veronica Gonzalez (dur. 60’)

 

ore 22.20 - Piazza del Seminario (palco)

KabarÚ P˙pala Marionetas (Germania) in “Il Lupo Minski e I suoi amici”

 

ore 22.20 - Piazza del Popolo

Catin Nardi Marionette (Brasile) in “Pocket Show”

 

ore 23.10 - Piazza del Seminario (scalinate)

Tobia Circus in “Luna Tic” (40’)

 

Ore 23,10 – Loggiati di San Domenico (parte sottostante)

Terzostudio/All’incirco . “Fil di ferro – puppet Show” (30’)

 

 

Domenica 1 Luglio 2018

 

dalle ore 10.00 Loggiati di San Domenico (parte alta)

Mercato dell’antiquariato

 

dalle ore 21.00 - Via IV Novembre

“Gioca La piazza” - animazione con giochi di legno dur. 3h

 

dalle ore 21.00 - Via IV Novembre itineranti

Claudio e Consuelo – “La cucina errante”

 

ore 21.15 - Piazza del Seminario (palco)

Terzostudio/All’incirco . “Fil di ferro – puppet Show” (30’) oppure quello vecchio

 

ore 21.30  - Piazza del Popolo

Adrian Kaye Show (30’)

 

Ore 21,45 – Loggiati di San Domenico (parte sottostante)

Terzostudio/Teatro 12 lune – “Transylvania circus” (40’)

 

Ore 22,10 – Piazza Duomo

Bulling circus “Strudel”

 

ore 22.15  - Piazza del Popolo

Biluku . “Seta” (30’)

 

ore 22.30 - Piazza del Seminario (palco)

Terzostudio/All’incirco . “Fil di ferro – puppet Show” (30’) oppure quello vecchio

 

ore 22.45  - Piazza del Popolo

Adrian Kaye Show (30’)

 

ore 23.10 - Piazza del Seminario (scalinate)

Arts and Craft – “Il circo inventato” (40’)

 

ore 23.20  - Piazza del Popolo

Biluku . “Seta” (30’)

 

 

Spettacoli uno per uno

Arts&Crafts in “Il Circo Inventato – ovvero come nacque il Circo delle Pulci”

Un circo davvero originale e divertente prenderÓ vita in modo inaspettato, proprio quando sembra non esserci pi¨ possibilitÓ di fare spettacolo. Un ex direttore di un circo dismesso ricorda con nostalgia i tempi del successo. I suoi artisti se ne sono andati e a lui sono rimaste solo le sue amiche pulci che vogliono mettere su un Circo delle Pulci. Il direttore Ŕ pronto a riprendere il suo ruolo con entusiasmo, ma per un guaio assurdo rimane senza parole: improvvisamente non riesce pi¨ a parlare, ma solo a produrre suoni buffi. Una strana fata pasticciona arriva in soccorso per mostrargli che non servono nÚ tendone nÚ trapezisti: inventare i sogni giocando con il teatro e la fantasia pu˛ creare uno spettacolo straordinario. Il nostro protagonista apre le porte del suo cuore e con gag, trasformazioni, colpi di scena e sorprese continue a ritmi mozzafiato regalerÓ alla sua fata e al pubblico il sogno tanto atteso.

 

Biliku in “Seta”

Uno spettacolo originale, di grande impatto scenografico, con un’importante struttura aerea che pu˛ contenere fino a tre acrobate che danzano in contemporanea.

Uno spettacolo che invade una piazza, di grande visibilitÓ, con nove artisti che si alternano ai tessuti senza soluzione di continuitÓ.

I miti dell'Asia sud orientale raccontano che in un tempo senza inizio una creatura leggendaria dalle sembianze di donna ragno, con straordinari poteri, cre˛ la terra e gli uomini e vi port˛ la luce, governando l'atmosfera con il suo carattere incostante. Poi sparý e quando sentý di ritornare, trov˛ la terra deturpata dal genere umano e capý che per salvarla, doveva amarla cosý imperfetta com’era. Perse le sembianze di ragno e divenne una donna coraggiosa e si uný a quei pochi audaci e ostinati, che stavano ancora lottando per salvare la terra.

Un racconto dal carattere incostante e mutevole in cui creature danzanti tessono tele di seta, ognuna con forza e personalitÓ; ora camminano, ora volteggiano, ora ne rimangono intrappolate come se fossero loro stesse prede. Gli artisti della compagnia, grazie alle magiche coreografie e ai giochi di luce, raccontano i loro mutamenti, la loro fragilitÓ e determinazione. Offrono se stessi al pubblico, le loro storie, i loro sentimenti, per questo ogni numero Ŕ unico e coinvolgente.

 

Buling Circus in “Strudel”

Gentile, comico, acrobatico! Un vortice di divertenti situazioni ripiene di tanto circo saranno gli ingredienti per uno spettacolo adatto a tutti i palati. L’ironia ed il linguaggio universale della mimica avvolgeranno il pubblico di ogni etÓ e di ogni nazionalitÓ.

 

Ch¨mbalaCach¨mbala (Guatemala) in “Teatro in Miniatura”

Il teatro di animazione chiamato Lambe Lambe si caratterizza per essere eseguito con piccoli burattini, pupazzi o oggetti che insieme ad un racconto e/o musica si trovano in una scatola scenica. Il “Teatro in Miniatura” Ŕ composto da due spettacoli della durata di circa due minuti ciascuno: Lo spettacolo “Las calacas” (Il ballo degli scheletri) Ŕ solo per una persona. In questo spettacolo si osservano situazioni teatrali dove i personaggi sono burattini in piccola scala. Il burattinaio si posiziona dalla parte opposta della scatola e mette in scena lo spettacolo usando luci, audio e oggetti vari. Il pubblico vede lo spettacolo attraverso uno spioncino ascoltando la storia con delle cuffie. La stessa tecnica Ŕ utilizzata anche per lo spettacolo “Vamos a la playa...ohohoho”: un barcaiolo incontrerÓ svariati problemi durante il viaggio. Squali, immondizia e vulcani, per una storia… esplosiva.

 

Compagnia Claudio e Consuelo in “La Cucina Errante”

Due stravaganti cuochi viaggiatori, un uomo e una donna, viaggiano insieme da tempo con il loro bagaglio di complicitÓ e con il loro strampalato mezzo di trasporto, un ibrido fra una cucina ben fornita di stoviglie e una nave su ruote, attraversando con musica e racconti luoghi, popoli e cucine diverse; lasciando una scia di riflessioni, di profumi di cucina e di comicitÓ poetica.

 

 

 

 

KabarÚ P˙pala Marionetas (Germania) in “Il Lupo Minski e I suoi amici”

Minski, il piccolo lupo, non Ŕ cosý pericoloso come vorrebbe essere; ha persino paura degli uccelli e diventa isterico quando una lumaca scivolosa striscia di traverso sul palco. Mentre scherza con il pubblico ci mostra anche i suoi piccoli amici: Lucas, il coniglietto timido ma molto musicale, un paio di adorabili topolini che fanno trucchi tra le mani, una gallina/dinosauro che cova un uovo mistico, un bel topo canterino con una radio rotta, Charlotte il pollo pazzo, la bellissima danzatrice del ventre Gisela, Charlie uno scheletro coccolone che si sta innamorando e molte altre marionette divertenti.

 

Adrian Kaye (Regno Unito) in “Adrian Kaye Show”

Adrian Kaye, vero anglosassone, vive da quasi un ventennio in Italia, senza rinunciare per˛ ad una vocazione di giramondo. Si Ŕ formato come mimo classico alla Desmons Jones School of Mime e, sul campo, al Covent Garden di Londra. Su questa falsariga ha messo in scena, nelle sue prime interpretazioni, il Robot e Charlot. Ben presto, per˛, ha saputo liberarsi di queste gabbie e ha costruito una serie di personaggi suoi e assolutamente originali, caratterizzati da forti elementi di clownerie e da quella sottile satira tipicamente inglese. Senza mai dire una parola, servendosi di una piccola valigia piena di strani e inusuali oggetti, Adrian Kaye presenta uno show sempre nuovo in cui l'improvvisazione e il pubblico hanno un ruolo determinante. Le sue continue provocazioni, sempre originali, sempre misurate, coinvolgono la gente che ben volentieri Ŕ disposta a divenire protagonista, moltiplicando cosý i personaggi di un gioco teatrale di sicuro effetto e di grande comicitÓ. Che Adrian divenga un cane fedele che segue un casuale padrone o che diriga il traffico come un improbabile vigile, riesce sempre a suscitare l'ilaritÓ e la sorpresa del pubblico. 

 

Catin Nardi Marionette (Brasile) in “Pocket Show”

Le marionette navigano poeticamente tra l'universo della musica, della coreografia e performances varie. Personaggi come "TaiShaoLin" e "KazuoOhno", ballerini contemporanei, presentano uno spettacolo teatrale con momenti poetici e interpretazione comica insieme ad altre principali attrazioni.

Questo spettacolo ha giÓ partecipato a numerosi festival nazionali ed internazionali, deliziando per la sofisticata manipolazione e per la qualitÓ tecnica delle marionette.

 

 

Moreno Raspanti e Paolo Valenti in “Marionette in Blues”

Un grande VarietÓ di marionette accompagnato dalla musica blues eseguita dal vivo da Moreno Raspanti (fisarmonica ed armonica a bocca). Una straordinaria galleria di personaggi e di tecniche costruttive (dalla marionetta a filo, al pupo). La prima parte, pi¨ rivolta al mondo dell’infanzia, vede Lucignolo impegnato nella presentazione delle performances di Pinocchio, di Pierrot triste, del Ballerino, del cantante jamaicano, dell’ubriacone russo. La seconda parte Ŕ introdotta dal diavolo sputafuoco e dai suoi straordinari compagni: il Samurai, Diogene nella botte, la Ballerina, la strega civetta, l Morte ed il Minotauro danzante.

 

Terzostudio in “Incontri ravvicinati con il Mago”

Un mago abilissimo con le carte, se ne va in giro con il suo teatrino viaggiante – con tanto di proscenio e siparietto – pronto a stupire chiunque incontri. Una cosa Ŕ certa: evitate di giocare a carte contro di lui.

 

Terzostudio/All’InCirco in “Fil di Ferro Puppets Show”

Nel suo laboratorio segreto il Dottor SpUtnik, aiutato dall’assistente robotica TereskOva, si stacimentando nella pi¨ grande impresa della sua carriera di scienziato patafisico: creare la vita dallamateria! Per˛ SpUtnik Ŕ notoriamente squattrinato e l’unica materia che ha a disposizione sonogli oggetti vecchi e rotti recuperati dalla discarica in cui vive. Per di pi¨ TereskOva continua aribellarsi al suo stesso creatore mettendogli letteralmente i bastoni tra le rotelle. Fra esplosioni,esperimenti improbabili, cortocircuiti improvvisi e battibecchi continui,Sputnik e Tereskovanon si daranno per vinti. E cosý gli oggetti, assemblati fino a formare bizzarre, imprevedibili,talvolta inquietanti, creature robotiche, avranno finalmente la possibilitÓ di raccontare la lorostoria: Marie, la perturbante ballerina dal volto di bambola e il corpo di latta; il forzuto Newtoncon una bilancia al posto della pancia, Doopler musicista mangiadischi, MikyMoka sempreaddormentato nonostante la caffettiera che ha per testa; Quirk, Quork e Quark, le papereeoliche; Pavlov il cucciolo di razza Wireless.

Sputnik, Tereskova e le loro marionette a fili, costruite interamente con materiali di recupero,accompagneranno il pubblico in un viaggio divertente, sorprendente, a tratti perturbante, dovele leggi della fisica si stravolgono e il quotidiano diventa straordinario.

 

Terzostudio/Veronica Gonzalez (Argentina) in “Cucina in Punta di Piedi”

La straordinaria figura di Pellegrino Artusi raccontata attraverso gli occhi incantati della sua fedele aiutante Marietta. La cucina fa da sfondo al rapporto tra il Maestro, burbero ma bonario, e l’Allieva, pasticciona, sognatrice ma sempre devota. Con abilitÓ di trasformista e utilizzando la tecnica del “Teatro dei Piedi”, Veronica Gonzalez, darÓ vita a personaggi, invenzioni, gags creando un omaggio visuale e figurativo, colorato e divertente,  alla figura di Pellegrino Artusi. Il libro dell’Artusi, padre della cucina italiana, Ŕ stato tradotto in moltissime lingue, invece qui le emozioni viaggiano “in punta di piedi”.

 

Terzostudio/Ludos in “Gioca la Piazza”

Trenta giochi da tavolo, in legno e materiali poveri, che trasformano una piazza in un’area di gioco e divertimento per tutta la famiglia.

La forza dell’animazione sta nella sua straordinaria capacitÓ di offrire un'attivitÓ ludica e ricreativa non banale e attiva che ha come protagonisti i cittadini, che giocano e si divertono in prima persona vivendo diversamente gli spazi urbani.

 

Terzostudio/Federico Pieri e Orchestra Modigliani in “Il Carnevale degli Animali”

Tratto da una delle pi¨ note opere di Camille Saint-SaŰns, lo spettacolo Ŕ frutto della maestria e della sensibilitÓ di Federico Pieri, artista poliedrico specializzato in magia comica e fantasismo.

I quattordici brani musicali della composizione prendono vita in uno spettacolo che unisce cinque tecniche artistiche diverse: le ombre cinesi, la sand art, il teatro di figura, la prestigiazione e la clownerie.  E cosý la marcia del leone, galline e galli, emioni, tartarughe, elefanti, canguri, pesci, asini, uccelli, fossili, il cigno si animano in un’unica storia che lascerÓ incantato il pubblico di tutte le etÓ.

Lo spettacolo sarÓ reso ancor pi¨ suggestivo dall’accompagnamento musicale dell’Orchestra Modigliani, diretta dal M░ Mario Menicagli.

 

Terzostudio/Teatro delle Dodici Lune in “Transylvania Circus”

Misteriose e strane creature formano la compagnia del Transylvania Circus. Uomini drago che sputano fuoco, fantasmi acrobati, un malinconico licantropo capace di camminare in equilibrio sulla luna e poi lei, la stella dello spettacolo, l' affascinante donna vampiro, che si esibirÓ nell'arte del trasformismo. Ma un suono sinistro distrae gli artisti di questo oscuro circo, Ŕ il battito di un cuore, nessuno sa spiegarsi da dove mai arrivi quel battito. Forse l'amore Ŕ capace di risvegliare anche i cuori di creature senza vita come loro? O forse quel battito sarÓ il vostro. 

Ma non temete Signori, gli artisti del Transylvania Circus sono tutt'altro che pericolosi e se il vostro cuore batterÓ, non sarÓ per la paura!  

 

Tobia Circus in “Equilibrium Tremens”

Basta con le solite clave, monocicli e giocolieri. Tobia Circus presenta uno spettacolo innovativo dove delle comuni scope ci portano nel mondo assurdo di Philip Sutil, un gentiluomo magro e agile che ama le donne e ballare. L’elegante protagonista Ŕ affascinato dall’idea di equilibrio e vuole sfidare la forza di gravitÓ, rubare la leggerezza per dividerla con il pubblico. Uno spettacolo di equilibrismi e clownerie dal clima surreale in cui si susseguono colpi di scena e trovate inaspettate.

 

Tobia Circus in “LunaTic”

Uno spettacolo surreale. Una luna alta 2 metri. Un uomo nevrotico, scontroso e magro. Astolfo, un personaggio incastrato tra le sue ossessioni fatte di carta igienica e tappeti rossi, decide di stupire il mondo e andare sulla Luna. Per riuscirci per˛ dovrÓ superare le sue paure e liberare il supereroe che Ŕ dentro di lui.

 

Naturalmentecrescendo in “Smarti Circus” (40’)

 

Una festosa parata di giovanissimi trampolieri, con costumi, clave, nastri, fazzoletti colorati e accompagnata da musica dal vivo.  E’ il frutto di un laboratorio di circo dell’associazioneNaturalmentecrescendo di Marti.

 

 

 

Tutti i Manifesti de "La Luna Ŕ Azzurra"

                         
           
1984   1985   1986   1987   1988   1989   1990
                         
           
1991   1992   1993   1994   1995   1996   1997
                         
           
1998   1999   2000   2001   2002   2003   2004
                         
           
2005   2006   2007   2008   2009   2010   2011
                         
           
2012   2013   2014   2015   2016   2017    
 

 

 

 

 
 

  Terzostudio srl Progetti per lo spettacolo - Via della giovent¨, 3 - 56024 Ponte a Egola (PI) - P.I. 01945720504